Commenti

12 Giugno 2019

Thomas de Saint-Seine

RAM Active Investments RAM (Lux) Systematic Funds - Emerging Markets Core Equities Maxime Botti Partner & Senior Systematic Equity Fund Manage

Il RAM (Lux) Systematic Funds – Emerging Markets Core Equities Fund ha reso l'1,07%* (Classe Ip USD al netto delle commissioni) ad aprile, sottoperformando l'indice MSCI Emerging Markets TRN, che ha guadagnato il 2,11%. Il vigore dei mercati di inizio 2019 è proseguito anche ad aprile, poiché la longevità dell'attuale ciclo economico, alimentata in parte dal tono accomodante delle banche centrali, ha continuato a sostenere gli asset rischiosi. Mentre l'accordo commerciale USA/Cina è passato in secondo piano, gli investitori hanno continuato a cavalcare il rally slegato dai fondamentali, nel quale le large cap mantengono un primato persistente sulle small cap. Dopo l'ottima partenza di aprile, la performance è diventata piatta e quindi negativa, poiché la Cina si prepara ad affrontare molteplici difficoltà alla luce dei segnali che la PBOC sta contemplando una riduzione delle misure di stimolo. Per il resto le turbolenze in Turchia e Argentina non hanno raffreddato gli entusiasmi per i mercati emergenti più in generale, ma ci ricordano che alcuni investitori sono preda di un ottimismo eccessivo. La nostra sottoperformance è scaturita principalmente dalla selezione dei titoli ad alto beta effettuata in Cina, dove le posizioni nei servizi di comunicazione e nell'immobiliare hanno eroso il risultato. Sul rendimento ha pesato anche lo stock picking nei comparti dei beni voluttuari e dei materiali, che hanno beneficiato di ottime notizie relative ai risultati trimestrali. Sul fronte positivo, i nostri modelli hanno individuato titoli interessanti tra i finanziari indiani; un apporto favorevole è giunto anche dal nostro significativo sottopeso relativo sul comparto. A livello settoriale, abbiamo subito perdite sulle posizioni nei servizi di comunicazione e nell'immobiliare, specialmente in Asia, dove i titoli growth di bassa qualità hanno sovraperformato le azioni value di alta qualità. I titoli dell'energia hanno dato un contribuito estremamente favorevole al Fondo, che ha generato alfa grazie a un lieve sovrappeso su Brasile e Cina.

*Fonte: RAM Active Investments