Commenti

Le banche centrali vanno avanti con i tagli dei tassi, ma permangono le preoccupazioni per la crescita

8 Ottobre 2019

Ani Deshmukh

RAM Active Investments RAM (Lux) Tactical Funds II - Asia Bond Total Return

Settembre è stato caratterizzato da movimenti paralleli da parte di BCE e Fed, che hanno entrambe tagliato i tassi in linea con le aspettative. Tuttavia, la manovra della Fed è stata accompagnata da commenti meno accomodanti, mentre nell'eurozona i dati relativi all'indice PMI e alla crescita inferiori alle attese (in Germania, in particolare) hanno riacutizzato i timori riguardo alla crescita mondiale. L'attacco sferrato a metà mese alla più grande raffineria saudita ha accentuato i rischi geopolitici, mentre i crescenti dissensi in seno al Parlamento britannico avvalorano l'ipotesi di una Brexit senza accordo. I mercati degli asset rischiosi sono stati perlopiù caratterizzati da movimenti laterali per gran parte del mese di settembre, con le azioni asiatiche che si sono mosse entro una fascia di oscillazione del 2%, ad eccezione di Hong Kong, indebolito dalle proteste ancora in corso. I tassi USA hanno subito una correzione dai livelli di fine agosto, ampliandosi fino all'1,88% a metà del mese per effetto sia dell'aumento dell'offerta di Treasury USA sia dell'inversione del posizionamento estremo raggiunto ad agosto. Nonostante il rally di fine settembre dei Treasury a causa dell'indebolimento del clima macroeconomico, il rendimento del decennale è aumentato di circa 14 pb. In Asia gli spread creditizi si sono lievemente indeboliti (2-3 pb per l'investment grade e 25 pb per il segmento high yield). 

I recenti driver degli asset rischiosi, vale a dire le prospettive sui tassi, il ritmo di crescita dei mercati sviluppati, la guerra commerciale sino-statunitense e i rischi geopolitici, si confermano tutti fattori rilevanti per il credito asiatico e dei paesi emergenti nel quarto trimestre. Continuiamo a ritenere che i tassi si manterranno confinati in un intervallo ben definito, soprattutto nel tratto a lunga. Sebbene sia probabile che la Fed sostenga l'economia con un altro taglio dei tassi nel quarto trimestre, difficilmente il tratto a lunga reagirà significativamente data l'inversione della curva. Con ogni probabilità l'aumento dei rischi politici negli USA con l'inchiesta sull'impeachment di Trump e la scadenza della Brexit manterranno alta l'incertezza. Tuttavia, il tema più strutturale dei tassi bassi in un contesto di rallentamento della crescita resta inalterato, il che dovrebbe favorire l'asset class del credito. Risulta difficile scontare i rischi politici e la migliore difesa rispetto a un clima d'incertezza consiste nel rimanere investiti in strumenti di debito di alta qualità e società difensive.

A settembre, il rendimento del fondo RAM Asia Bond Total Return Fund è stato del -0,18%, in linea con l'indice. La riduzione della duration del Fondo ha contribuito a limitare l'impatto dell'ondata di vendite dei Treasury USA e abbiamo colto questa occasione per incrementare il rischio investment grade del portafoglio verso fine mese. Il Fondo è investito al 97% con una duration di 4,2 anni, che provvederemo a gestire attivamente nell'attuale contesto di volatilità dei Treasury USA. L'attività sul mercato primario resterà elevata dal momento che le società cercano di assicurarsi costi di indebitamento più bassi, offrendoci l'opportunità di ribilanciare il portafoglio se necessario.

La società di gestione del fondo ha nominato Nexus Investment Advisors Limited, soggetta all'attività di vigilanza della Securities and Futures Commission (SFC) di Hong Kong, quale gestore degli investimenti per RAM (Lux) Tactical Funds II - Asia Bond Total Return Fund.

*Fonte: Nexus Investment Advisors Limited