Commenti

30 Agosto 2019

Maxime Botti

RAM Active Investments  RAM (Lux) Systematic Funds - North American Equities Maxime Botti Partner & Senior Systematic Equity Fund Manage

Il RAM (Lux) Systematic Funds - North American Equities Fund ha chiuso il mese in calo del 2,41%* (classe PI USD al netto delle commissioni), sottoperformando dello 0,64% l'indice MSCI North America TRN$. Le azioni statunitensi hanno registrato il primo ribasso mensile dal mese di maggio, in seguito al calo della fiducia dei consumatori e all'approssimarsi di una scadenza nella guerra commerciale in atto tra la Cina e gli Stati Uniti. Ad agosto si è inoltre assistito a una parziale inversione della curva dei Treasury USA, che ha diffuso timori di recessione tra gli investitori. Il riaccendersi del conflitto commerciale e l'incertezza circa il futuro ruolo della Fed nella risoluzione di problemi che non ha contribuito a creare hanno alimentato le inquietudini circa i rischi al ribasso delle prospettive economiche, innescando nel corso del mese una correzione delle azioni e un rally delle quotazioni dei titoli di Stato dei paesi sviluppati. Tuttavia, verso la fine del periodo, i mercati hanno invertito la tendenza, segnalando un contesto di propensione al rischio per gli investitori dopo che il Presidente Trump ha annunciato la volontà della Cina, a seguito di una telefonata tra i due leader, di ritornare al tavolo delle trattative. Il tweet del Presidente è bastato a far invertire la rotta ai mercati, apparentemente in cerca di una scusa per avviare un rally. I titoli dei beni di prima necessità hanno generato una performance positiva (alimenti confezionati e carne), grazie all'apporto della selezione titoli e della posizione di sottopeso. Anche la selezione nel comparto dell'energia ha generato alfa, in particolare la sottoponderazione relativa nei segmenti dell'esplorazione di petrolio e gas, nonché dello stoccaggio e trasporto. Per contro, la selezione dei titoli nei settori informatico e immobiliare ha penalizzato fortemente la performance. Nel primo, la sovraponderazione di specifici titoli delle apparecchiature di comunicazione e la debolezza della selezione dei titoli del segmento hardware hanno trascinato i rendimenti al ribasso.  

*Fonte: RAM Active Investments