Commenti

30 Agosto 2019

Maxime Botti

RAM Active Investments RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short European Equities Maxime Botti Partner & Senior Systematic Equity Fund Manager

Il RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short European Equities Fund ha guadagnato lo 0,51%* (classe I EUR al netto delle commissioni) nel mese di agosto. Lo scompiglio di inizio mese si è infine attenuato, dopo che le azioni che in precedenza si erano rivelate un po' meno sensibili al clamore suscitato dalle tensioni commerciali si sono apparentemente stabilizzate. La correzione registrata nel corso del mese ha ora spinto i titoli ciclici al livello più basso degli ultimi tre anni e oltre rispetto ai titoli difensivi. I mercati sono stati nuovamente interessati da un'ondata di avversione al rischio in seguito al ribasso conseguente alla ripresa della guerra commerciale USA-Cina, all'atteggiamento meno accomodante della Fed e alla diffusione di dati economici decisamente poco entusiasmanti. Tuttavia, il rally di fine agosto, alimentato da nuove speranze sul fronte commerciale, ha segnalato il ritorno della propensione al rischio, creando un contesto difficile per la selezione dei titoli per il Fondo. I mercati europei hanno continuato ad attribuire un premio alle azioni delle mega cap di qualità e, con la performance impressionante messa a segno nel mese da questi titoli difensivi, le valutazioni sono cresciute in rapida successione, il che, unito alla naturale diversificazione del portafoglio, non ci ha permesso di cogliere completamente le opportunità di rendimento. Nel complesso, la performance positiva del fondo è stata trainata dal book short, e le strategie Short Momentum e Short Quality hanno generato un alfa particolarmente elevato. Sul fronte short, aspettiamo di vedere i frutti del nostro posizionamento in un contesto in cui i costi di finanziamento restano notevolmente bassi e ulteriori tensioni al ribasso potrebbero avere effetti disastrosi per le società con elevata leva finanziaria, per le quali sarebbe più costoso rinnovare il debito. A livello geografico, la selezione short nel Irlanda, in Spagna e in Austria si è rivelata altamente proficua, sottoperformando in tutti e tre i casi il mercato più ampio, mentre la selezione di titoli olandesi ha generato perdite. Sul fronte settoriale, le posizioni long nelle utilities e nei beni di prima necessità hanno contribuito a sostenere i rendimenti del portafoglio, mentre le perdite hanno riguardato l'esposizione al comparto finanziario. 

*Fonte: RAM Active Investments