Commenti

Una mini correzione

12 Ottobre 2020

Ani Deshmukh

RAM Active Investments RAM (Lux) Tactical Funds II - Asia Bond Total Return

Commento sui mercati

Gli spread delle obbligazioni asiatiche in valuta forte sono tornati ai livelli di fine luglio:

  • sono diminuiti per la prima volta dal marzo 2020, poiché una correzione del mercato azionario globale ha alimentato un clima di avversione al rischio, al quale si sono aggiunti gli effetti diffusi delle nuove norme di finanziamento varate in Cina per gli emittenti HY del settore immobiliare.
  • Debolezza imputabile anche all'andamento dell'offerta, poiché a settembre si è registrato il livello mensile di nuovi collocamenti più elevato nella storia della regione (USD 41,6 mld).
  • Gli spread dei titoli HY asiatici sono aumentati di circa 57 pb, trainati dai differenziali del segmento HY cinese, saliti di circa 90 pb,
  • mentre gli spread delle emissioni IG si sono ampliati di circa 10 pb.
  • Il mercato si è successivamente stabilizzato negli ultimi due giorni di negoziazione del mese, poiché Evergrande, uno degli sviluppatori immobiliari più grandi e più indebitati della Cina, è riuscito a risolvere parzialmente i suoi problemi di liquidità, favorendo un recupero degli spread proseguito fino ai primi di ottobre.
  • A ridare un po' di fiato al bistrattato settore ha contribuito anche la notizia che il governo cinese avrebbe concesso alle società immobiliari un periodo di tre anni per ridurre l'indebitamento e raggiungere i coefficienti finanziari richiesti, anziché procedere a un'immediata attuazione.

Prospettive e performance del portafoglio

  • Potenziale valore nel credito asiatico, specialmente in quello con rating HY, nonostante un quadro macroeconomico che rimane contrastato. Il clima di rischio dipende dalle elezioni statunitensi, nonché dai progressi sulla seconda tornata di misure di stimolo da parte di Washington.
  • L'offerta dovrebbe rimanere elevata sino a fine anno, dato che nel quarto trimestre giungeranno mediamente in scadenza USD 16 mld di obbligazioni al mese.
  • Tuttavia, la flessione inattesa dell'HY asiatico a settembre, e in particolare delle obbligazioni immobiliari cinesi, ha riportato le valutazioni su livelli più interessanti.
  • A fine settembre gli spread dei titoli corporate HY asiatici superavano di 220 pb gli omologhi a stelle e strisce, a fronte di un divario di 180 pb a fine agosto.
  • Sempre a fine settembre, i differenziali delle obbligazioni corporate IG asiatiche superavano di 42 pb gli omologhi statunitensi, senza variazioni rispetto al mese precedente.
  • Da un punto di vista macro, i crescenti timori per i casi di Covid-19 nei mercati sviluppati (con l'aumento dei contagi in Germania, Regno Unito e Francia), nonché le imminenti elezioni negli Stati Uniti e la malattia del presidente Trump si confermano fattori d'ostacolo nell'immediato.
  • Ci aspettiamo un consolidamento dei mercati sugli attuali livelli, poiché è probabile che gli investitori rimangano selettivi in attesa che il miglioramento delle valutazioni crei un valido punto di ingresso o che dagli Stati Uniti emerga una maggiore chiarezza verso metà novembre prima di impiegare il capitale.
  • Il tema generale di un contesto di tassi contenuti fino al 2021 è destinato tuttavia a perdurare, e il credito rimane un'asset class favorita da quel punto di vista.
  • La compressione degli spread potrebbe ricominciare con il miglioramento del flusso di notizie.
  • Oltre che sui dati macroeconomici, il mercato si concentrerà anche sull'andamento dei contratti di vendita durante il periodo di vacanza della Settimana d'oro di ottobre in Cina, nonché sulle cessioni di asset di alcuni importanti sviluppatori per valutare il processo di riduzione della leva finanziaria.
  • I dati sui contratti di vendita di settembre hanno evidenziato un continuo vigore; i primi 100 sviluppatori del paese hanno messo a segno una crescita del 24,8% su base annua, a fronte del 29,2% di agosto e del 24,8% di luglio. Ciò indica un quadro persistentemente solito per le attuali valutazioni del settore immobiliare HY cinese, che è una componente dominante del credito HY asiatico.

RAM (Lux) Tactical II Funds - Asia Bond Total Return Fund (classe PI USD) ha perso lo 0,69% a settembre a causa sia dell'ampliamento degli spread IG che della correzione del segmento HY. Tuttavia, il fondo rimane adeguatamente diversificato e ha beneficiato della ripresa degli spread HY all'inizio di ottobre.

  • Rimaniamo investiti con una duration netta di 3,95 anni e
  • un livello di liquidità del 4,86%;
  • punteremo ad attuare una rotazione dal segmento IG verso titoli BB solidi se si presenteranno opportunità sotto forma di valutazioni/spread più interessanti nei prossimi due mesi.

 

La società di gestione del fondo ha nominato Nexus Investment Advisors Limited, soggetta all'attività di vigilanza della Securities and Futures Commission (SFC) di Hong Kong, quale gestore degli investimenti per RAM (Lux) Tactical Funds II - Asia Bond Total Return Fund.

*Fonte: Nexus Investment Advisors Limited