Commenti

11 Giugno 2020

Emmanuel Hauptmann

RAM Active Investments RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short European Equities Maxime Botti Partner & Senior Systematic Equity Fund Manager

Il fondo RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short European Equities Fund ha perso lo 0,47%* (classe I EUR al netto delle commissioni) a maggio.
E’ stato un mese dai segnali contrastanti per la strategia sui titoli Momentum, che hanno inciso negativamente sul risultato. Nella seconda metà del mese, dal 15 al 27 maggio, abbiamo risentito delle ricoperture generalizzate sul mercato, che hanno provocato un aumento significativo dei prezzi dei titoli di bassa qualità, con scarso momentum.
Inaspettatamente, nello stesso periodo le posizioni Long Momentum hanno sottoperformato le Short Momentum di oltre il 13%.
L'andamento positivo del mercato nel corso del periodo ha celato l'ampiezza di queste oscillazioni.
A seguito di questi movimenti per noi dolorosi, l'indice europeo ha guadagnato 60 pb, mentre la nostra strategia Momentum ha ceduto il 2,6%, nel giorno forse peggiore in assoluto per questa strategia (il 27 maggio).
All'indomani questi stessi titoli hanno messo a segno un netto rimbalzo, ma in misura non sufficiente a compensare le perdite.
Questa significativa rotazione ha avuto un impatto negativo anche sui titoli Low Risk/Defensive, in quanto le banche, le case automobilistiche, le imprese del tempo libero (che sono state le più colpite dalla crisi del Covid-19) hanno prepotentemente recuperato terreno, nonostante le loro dinamiche estremamente negative relative agli utili.
Naturalmente le nostre strategie Momentum e Low Risk, che avevano un'esposizione ridotta a questi settori, sono state penalizzate da una marcata correzione dei titoli più dinamici degli ultimi mesi, e quindi hanno subito un netto ribasso in un mercato complessivamente in rialzo.
Malgrado la sovraperformance nel mese dei titoli long Value e della strategia Machine Learning, non siamo riusciti a generare un risultato positivo.
Ci aspettiamo che il mercato torni a concentrarsi sui fondamentali nel breve termine e che le nostre strategie recuperino parte della recente performance negativa.

*Fonte: RAM Active Investments