Commenti

Fuochi d'artificio

13 Gennaio 2020

Gilles Pradère

RAM (Lux) Tactical Funds - Global Bond Total Return fund - Gilles Pradère Senior Fund Manager, Fixed Income

Gli asset rischiosi hanno sovraperformato a dicembre: gli spread creditizi si sono ristretti e le azioni sono cresciute in modo generalizzato. Questa brusca oscillazione ha favorito soprattutto gli asset emergenti (sia azioni che credito), specialmente dopo che Cina e Stati Uniti hanno annunciato un accordo commerciale (Fase 1), con conseguente riduzione del rischio recessione, mentre le Banche Centrali hanno assunto un atteggiamento attendista, pur mantenendo un orientamento accomodante.

Performance che assomiglia molto ad un fuoco d’artificio a coronamento di un anno straordinario, difficilmente ripetibile, per la maggior parte degli strumenti finanziari.
La conseguenza, tuttavia, è che le valutazioni risultano oggi relativamente elevate, in particolare per gli spread delle obbligazioni corporate, tornati ai minimi dal 2009, mentre il debito emergente potrebbe avere di fronte ancora della strada. L'orientamento espansivo delle politiche monetarie e fiscali continua a fornire supporto, ma l'economia rimane vulnerabile e gli utili societari hanno subito un rallentamento. Bisogna tenere conto anche dei potenziali rischi politici: la questione delle primarie del Partito Democratico statunitense potrebbe influire negativamente sugli asset d'oltreoceano, mentre il Regno Unito e l'UE dovranno concludere un accordo complicato nel 2020, per citarne solo alcuni.

Abbiamo monetizzato parte dei guadagni sugli spread, riducendo leggermente la duration del credito e dei titoli di qualità. Abbiamo approfittato della recente sottoperformance dell'Italia per incrementare la nostra esposizione al segmento con scadenza a 4 anni. Nel complesso, la nostra esposizione al credito corporate ed emergente ha sovraperformato e il nostro portafoglio tradizionale ha reso il +0,29% (al lordo delle commissioni).

La curva statunitense, gli asset swap USA e lo spread dell'Austria rispetto alla Germania hanno contribuito ancora una volta positivamente alla performance mensile. La Spagna ha superato la Francia e abbiamo monetizzato parte dei profitti quando lo spread è tornato ai minimi. Il portafoglio non tradizionale ha registrato una performance del +0,30% (al lordo delle commissioni).

Le nostre esposizioni a SEK, NOK, PLN e GBP rispetto all'Euro hanno giovato al risultato, al pari delle nostre posizioni lunghe sulle valute emergenti contro l'USD, favorite dalla tregua commerciale. L'esposizione valutaria ha generato un rendimento del +0,30% (al lordo delle commissioni)

La classe B USD di RAM (Lux) Tactical Funds – Global Bond Total Return Fund ha chiuso il mese con un risultato del +0,78% al netto delle commissioni.

La duration si attesta a 3,44 anni e la qualità media del credito è pari ad AA-.

*Fonte: RAM Active Investments