Commenti

7 Novembre 2019

Emmanuel Hauptmann

RAM Active Investments RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short Emerging Markets Equities funds Maxime Botti Partner & Senior Systematic Equity Fund Manager

A ottobre il RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short Emerging Markets Equities Fund ha ceduto lo 0,36%* (classe I USD al netto delle commissioni). L'apparente allentamento delle tensioni tra Stati Uniti e Cina e l'ottimismo sulla Brexit hanno continuato a spingere al rialzo gli asset rischiosi, tuttavia una serie di indicatori macroeconomici deboli ha offuscato il clima di fiducia a ottobre, Nonostante i segnali indicanti che la debolezza causata dalla spinta protezionistica si sta diffondendo al di là del settore manifatturiero, gettando un'ombra sul contesto di crescita globale, i mercati hanno preferito concentrarsi sulle misure di sostegno adottate dalle banche centrali. Pesi massimi dei mercati emergenti come la Cina e l'India hanno offerto un saggio di quale sia lo stato di salute della loro economia, in particolare la Cina, dove il comparto manifatturiero si è contratto per il sesto mese consecutivo. Alla fine del periodo, la Fed ha tagliato di nuovo i tassi d'interesse di un quarto di punto e ha segnalato che la situazione della politica monetaria rispecchia esattamente l'orientamento delle autorità centrali. Le strategie Value e GARP/Momentum hanno registrato gli andamenti migliori nell'ambito del nostro book long; naturalmente, data la forte propensione al rischio evidenziata dai mercati emergenti nel mese di ottobre, la strategia Defensive ha inciso negativamente, così come la componente Machine Learning. La performance negativa del fondo è ampiamente attribuibile alle strategie short, dove si è assistito a un'impennata della volatilità sia sulla componente ML che su quella Momentum. Tuttavia, le strategie Short Quality e, in misura minore, Short Value hanno sottoperformato il mercato più ampio, generando una performance complessivamente positiva. A livello geografico, le posizioni long a Taiwan, in Cina e in Sud Africa hanno tutte apportato contributi estremamente positivi, nonostante la parziale erosione dei guadagni provocata dalle posizioni short. Le posizioni short nella Corea del Sud sono state il maggior fattore penalizzante per il fondo nel corso del mese, durante il quale i titoli di bassa qualità nei comparti dei materiali e della tecnologia sono stati oggetto di riacquisti indiscriminati da parte del mercato, a scapito di quelli con fondamentali più solidi, con un effetto negativo per le nostre strategie. 

*Fonte: RAM Active Investments