close

Commentaries

8 October 2019

Emmanuel Hauptmann

RAM (LUX) SYSTEMATIC FUNDS – LONG/SHORT GLOBAL EQUITIES

Il RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short Global Equities Fund ha ceduto lo 0,82%* (classe PI USD al netto delle commissioni) a settembre. Il rimbalzo dei rendimenti obbligazionari ad inizio settembre (i rendimenti del decennale USA sono passati dall'1,46% all'1,66%, con andamenti analoghi in tutti i mercati sviluppati) ha provocato una significativa rotazione nei mercati azionari mondiali. I titoli momentum e a bassa volatilità sono stati interessati da un'improvvisa inversione dei flussi di investimento. Le politiche monetarie hanno continuato a dettare l'umore del mercato, con otto Banche centrali dei paesi sviluppati su dieci riunitesi durante il mese di settembre. Solo la BCE, la Fed e la Banca Centrale Australiana hanno ridotto i loro tassi ufficiali, ma anche la forward guidance delle altre Banche Centrali conferma un atteggiamento accomodante nei mesi a venire a fronte del continuo peggioramento delle prospettive economiche mondiali. Su altri versanti, a metà del mese il prezzo del greggio ha subito un'impennata in seguito all'attacco con droni sferrato contro gli impianti petroliferi sauditi. Per quanto riguarda lo stato di salute dell'economia, i dati relativi al settore manifatturiero, sui cui ha pesato la guerra commerciale sino-statunitense, hanno registrato la contrazione più forte e geograficamente diffusa degli ultimi sei anni. La componente Momentum è stata il principale fanalino di coda durante il mese, mentre la strategia Defensive/Low Vol ha risentito della violenta rotazione fattoriale. Per contro, la componente long Value si è rivelata una consistente fonte di alfa. Sul fronte short, le componenti Quality e Value hanno battuto il mercato in generale, mentre la strategia Momentum ha sovraperformato, penalizzando il Fondo. Il Fondo ha subito perdite in Canada e in Cina, su entrambi i versanti del portafoglio, e le posizioni short in Australia (materiali e beni di prima necessità) sono risultate penalizzanti. Le posizioni lunghe in Giappone e negli Stati Uniti (salute e IT) hanno generato un alfa positivo nell'ambito delle componenti Value e Machine Learning. A livello settoriale, sia i titoli del comparto finanziario sia quelli dei beni voluttuari sono stati una fonte di alfa, mentre le perdite sono imputabili prevalentemente ai titoli dei materiali.

*Sources : RAM Active Investments