Commenti

30 Agosto 2019

Maxime Botti

RAM (LUX) SYSTEMATIC FUNDS – LONG/SHORT GLOBAL EQUITIES

Il RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short Global Equities Fund ha guadagnato lo 0,69%* (classe PI USD al netto delle commissioni) nel mese di agosto. Agosto si è dimostrato un mese impegnativo per i mercati azionari globali. Nonostante il rally di fine mese, le azioni globali hanno chiuso il mese in territorio negativo, dato il permanere dei contrasti sul fronte commerciale, che ha avuto l'effetto di ostacolare i mercati, mentre l'inversione parziale della curva dei Treasury USA (storicamente segnale di una recessione imminente) ha diffuso timori tra gli investitori. In generale, i mercati emergenti hanno sovraperformato gli omologhi sviluppati, mentre gli USA e l'Europa hanno superato l'Asia. Il rally di fine agosto ha chiaramente segnalato un contesto di propensione al rischio per gli investitori dopo che il Presidente Trump ha annunciato via Twitter, in seguito a una telefonata tra i due leader, la volontà della Cina di ritornare al tavolo delle trattative. Il tweet del Presidente è bastato a far invertire la rotta ai mercati, apparentemente in cerca di una scusa per avviare un rally. Tipicamente, un contesto di questo tipo risulta impegnativo per noi, ma siamo riusciti a mantenere la maggior parte del nostro alfa positivo. Nel complesso, i rendimenti sono stati generati dalle strategie short, mentre le posizioni long sono risultate penalizzanti. Nell'ambito delle strategie long, Value si è dimostrato il principale fattore negativo, proseguendo inesorabilmente la sua sottoperformance, mentre GARP/Momentum ha sovraperformato. Le strategie short, invece, hanno tracciato un quadro decisamente diverso: tutte hanno generato un alfa elevato ed entrambe le componenti Short Value e Momentum hanno battuto nettamente il mercato più ampio. Il mese di agosto è stata l'occasione per le nostre strategie short di mostrare la loro capacità di creare un profilo di diversificazione negativo in un contesto di calo dei mercati. A livello geografico, la selezione di titoli austriaci e canadesi ha trainato la performance positiva (in entrambe le componenti del portafoglio nel caso del Canada). Altrove, negli USA la selezione short è riuscita a compensare le perdite nel book long, offrendo un interessante contributo alla generazione di alfa.  

* Fonte: RAM Active Investments