Commenti

9 Agosto 2019

Thomas de Saint-Seine

RAM (LUX) SYSTEMATIC FUNDS – LONG/SHORT GLOBAL EQUITIES

I fondi sistematici RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short Global Equities Fund hanno registrato un rendimento dello 0,08%* (classe PI USD - al netto delle commissioni) nel mese di luglio.  Dopo un inizio mese relativamente in sordina, luglio si è chiuso in modo piuttosto movimentato. Nel giro di tre giorni, abbiamo assistito al riacutizzarsi della guerra commerciale globale con la minaccia del presidente Trump di imporre dazi del 10% su altri USD 300 miliardi di beni cinesi e alla delusione causata nei mercati dalle prospettive caute della Fed. A inizio mese, la BCE ha deciso di non intervenire ancora e di lasciare i tassi invariati, segnalando tuttavia l'intenzione di introdurre un articolato pacchetto di allentamento, che contemplerà riduzioni dei tassi e il riavvio degli acquisti di attività (quantitative easing, QE). L'S&P500 ha oltrepassato la soglia dei 3000 punti stabilendo un nuovo massimo storico, mentre il ritmo di crescita dell'economia cinese è rallentato al 6,2%, il livello più basso degli ultimi 27 anni. La reazione dei mercati di fronte a queste cifre è stata relativamente impercettibile. In generale, a luglio gli impatti negativi sono giunti dalle nostre strategie long: gli approcci Defensive e GARP/Momentum hanno faticato in un mese ostile agli stock picker di stampo fondamentale. Lo stile Value continua a deludere, incidendo negativamente anche sulla nostra strategia Machine Learning. Sul versante short, la componente Momentum ha generato elevati livelli di alfa, individuando i titoli con dinamiche fondamentali di prezzo negative. Anche la nostra componente Short Value ha sottoperformato rispetto al mercato. Per quanto riguarda la nostra selezione short, Stati Uniti, Canada e Regno Unito hanno fornito apporti significativi, beneficiando anch'essi dell'alfa generato dalla nostra esposizione long. Sul versante negativo, la nostra esposizione asiatica riferita a Corea del Sud, Hong Kong e Giappone è stata fortemente controproducente. Con i mercati intenti ad adeguarsi a un contesto di maggiore volatilità, per agosto cominciamo già a scorgere l'opportunità di mantenere un beta vicino allo zero in combinazione con strategie short di selezione dei titoli. 

* Fonte: RAM Active Investments