Commenti

11 Aprile 2019

Thomas de Saint-Seine

RAM Active Investments  RAM (Lux) Systematic Funds - European Equities Maxime Botti Partner & Senior Systematic Equity Fund Manager

Il RAM (Lux) Systematic Funds – European Equities Fund ha reso l'1,11%* (classe Ip-EUR al netto delle commissioni), a fronte del 2,03% dell'Indice MSCI Europe TRN. A marzo, le azioni europee hanno archiviato il migliore trimestre da oltre quattro anni grazie al contesto più favorevole per gli asset rischiosi dovuto alla percezione di un calo del rischio geopolitico, in particolare per quanto riguarda le relazioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Anche i toni accomodanti della Fed hanno contribuito all'attuale clima di propensione al rischio, il che sembra indicare che gli investitori non attribuiscono il giusto peso ai rischi latenti e alle potenziali turbolenze che ne potrebbero derivare. Tale eccessivo ottimismo è stato scosso ad esempio dal calo del dato di marzo degli indici PMI relativi a settore manifatturiero europeo, scesi ad appena 45 (50 indica stabilità), e gli indicatori anticipatori suggeriscono che la crescita potrebbe essere ancora più debole nel secondo trimestre. Il tema di fondo del mese ha riguardato la pronunciata sottoperformance dei titoli Value rispetto ai Growth, che continuano a esibire valutazioni elevate. L'orientamento intrinseco della nostra strategia favorevole ai primi è alla base della nostra sottoperformance relativa. A livello di singole strategie, prescindendo dall'andamento insoddisfacente degli stili Value e ML, lo stile Momentum si è mosso per lo più in linea con l'indice più ampio, mentre la componente Defensive è andata in controtendenza, mettendo a segno la migliore performance relativa del mese. In termini settoriali, la maggior parte della sottoperformance è imputabile ai due settori dei consumi (beni primari e voluttuari), nonché in una certa misura all'industria. Sul versante positivo, la finanza ha fornito un ottimo contributo positivo, così come la nostra selezione nel comparto dell'energia. Infine, mentre vari investitori continuano a ritenere che i titoli di scarsa qualità rappresentino una buona opportunità, il nostro Fondo resta fedele alla sua filosofia fondamentale: puntare a sovraperformare mantenendo un buon posizionamento, dato l'elevato livello di rischio insito a nostro avviso nel mercato. Dopo questa nuova fase di forte propensione al rischio ci attendiamo ora che gli investitori si concentrino maggiormente sui fondamentali delle società, il che dovrebbe favorirci.

 *Fonte: RAM Active Investments