Commenti

Dicembre 2018 - Non c'era nessun posto dove nascondersi - Commenti Dei Gestori Systematic

9 Gennaio 2019

Thomas de Saint-Seine

RAM Systematic Fund

European Equities

Emerging Markets Equities

Emerging Markets Core Equities

North American Equities

Global Sustainable Income Equities

Long /Short European Equities Fund

Long/Short Emerging Markets Equities

Long/Short Global Equities 

 Per la prima volta da decenni tutte le principali asset class hanno evidenziato un andamento deludente, poiché le prospettive per la crescita economica e gli utili societari hanno risentito dell'aumento delle tensioni commerciali, dei tassi d'interesse e dei timori per gli sviluppi geopolitici. I listini di tutto il mondo hanno accusato un duro colpo, mentre commodity e obbligazioni hanno perso terreno, lasciando gli investitori senza riparo. Per contestualizzare questo 2018, i titoli di Stato e l'oro avevano offerto rifugio agli investitori persino durante la crisi finanziaria del 2008 (cfr. grafico in basso).

RAM Heatmap Inflation adjusted returns

Un breve riepilogo degli eventi dello scorso anno

Il 2018 si è rivelato un anno estremamente sfavorevole per tutte le principali asset class, che in ogni segmento hanno chiuso l'anno in rosso lasciando gli investitori senza riparo. Per contestualizzare l'anno appena trascorso, i titoli di Stato e l'oro avevano offerto rifugio agli investitori persino durante la crisi finanziaria del 2008. Gli stock picker fondamentali (come noi) non sono stati risparmiati dai mercati e hanno subito la stessa cattiva sorte degli altri.

Il nostro approccio beta neutral ha offerto un po' di sollievo dall'andamento erratico dei listini, ma nei mesi di ottobre e novembre sui mercati globali ha preso piede un significativo effetto di deleveraging. Nello specifico, i mercati hanno perso terreno a causa delle esposizioni short alla volatilità – posizioni speculative che puntano sul protrarsi di lunghe fasi di tranquillità sui mercati – che nel giro di 10 giorni hanno fatto arretrare l'indice MSCI World del 9%. Questo è stato il primo di una serie di segnali indicativi del fatto che nel 2018 i mercati sono entrati in una nuova fase di accresciuta volatilità a causa del ritiro della liquidità da parte delle principali banche centrali mondiali.

Prospettive per il 2019

Nonostante le difficoltà del 2018, iniziamo questo nuovo anno con uno spirito di rinnovato ottimismo, ponendo enfasi sui nostri punti di forza in quanto stock picker sistematici. Di seguito desidero condividere con voi i recenti sviluppi della nostra attività di ricerca:

  • Implementazione della nostra strategia Machine Learning nelle strategie europee e dei mercati emergenti
  • Sviluppo di strategie a più alta frequenza e decorrelate per il futuro
  • Potenziamento del nostro team di ricerca con l'assunzione di due figure senior
  • Risultati promettenti del nostro programma managed futures che dovrebbe diventare disponibile in formato UCITS nel corso dell'anno

Il 2019 promette di essere un anno affascinante, in cui l'attenzione sarà focalizzata sulle condizioni geopolitiche e sulle decisioni delle autorità politiche. Noi di RAM continuiamo a esaltare le virtù che ci hanno permesso di superare alcuni di questi periodi difficili:

  • La diversificazione in termini di fonti di rendimento e di inefficienze che miriamo a sfruttare.
  • I controlli sulla liquidità, che assumono crescente importanza in quanto la volatilità sembra destinata a persistere nell'anno a venire.
  • Un processo rigoroso e selettivo, basato sulla qualità, sulle valutazioni e sui fondamentali delle aziende.

In RAM AI i principi sopra descritti, il rigore, l'innovazione e la nostra visione a lungo termine sono sempre alla base dei nostri processi d'investimento e vitali per il nostro successo. Questi elementi essenziali sono le ragioni per cui iniziamo il 2019 fiduciosi nella nostra capacità di conseguire valide performance con tutta la nostra gamma di prodotti.