Commenti

10 Ottobre 2018

Maxime Botti

RAM Active Investments RAM (Lux) Systematic Funds -Emerging Markets Equities

 

Il RAM (Lux) Systematic Funds – Emerging Markets Equities Fund ha reso lo 0,49%* (classe Ip USD al netto delle commissioni), sovraperformando l'indice MSCI Emerging Markets TRN$ che è arretrato dello 0,53%. Settembre si è rivelato un mese particolarmente turbolento, in quanto le pressioni create dalla guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina si sono ulteriormente accentuate prima che il rincaro del petrolio desse sollievo ad alcuni paesi dipendenti dalle esportazioni, che hanno così recuperato in parte le perdite subite in precedenza. Dal punto di vista strategico, la componente Defensive è stata decisiva per la sovraperformance mensile, confermando l'andamento brillante che il nostro approccio difensivo ha generato fin dai massimi di gennaio. Anche il portafoglio Momentum ha battuto il mercato in generale, mentre le strategie Machine Learning ("ML") e Value hanno evidenziato un lieve arretramento. I contributi più robusti a livello geografico sono giunti da Cina (Value e Momentum), Russia (Momentum) e Turchia (ML). Per quanto riguarda la Cina, i guadagni sono riconducibili alla prudente selezione dei titoli nei settori dei beni voluttuari e dei servizi di comunicazione. Sul fronte opposto, gli effetti negativi delle posizioni geografiche sono rimasti sostanzialmente circoscritti ai titoli selezionati a Taiwan e in Brasile. Nel mercato di Taiwan, il risultato deludente è imputabile all'inefficace selezione dei titoli della strategia Momentum nel settore informatico. A livello settoriale, i nostri investimenti nei servizi di comunicazione e nei beni voluttuari hanno giovato al risultato, al pari della selezione dei titoli nel comparto industriale. Le scelte effettuate nel settore dell'informatica, per contro, hanno generato perdite dovute al declino precipitoso di un colosso taiwanese nell'ultima seduta di settembre, che ha penalizzato il Fondo. Dal punto di vista dell'allocazione, sono state apportate modifiche di scarso rilievo nel mese, con un incremento dell'esposizione alla Russia e alla Cina/Hong Kong e una riduzione della ponderazione di India e Malaysia. Modesti anche i cambiamenti a livello settoriale, limitati alla limatura della posizione nel settore informatico e all'incremento della ponderazione di materiali e industriali.

*Fonte: RAM Active Investments