Commenti

Segnali contrastanti tra valutazioni elevate

6 Dicembre 2019

Gilles Pradère

RAM (Lux) Tactical Funds - Global Bond Total Return fund - Gilles Pradère Senior Fund Manager, Fixed Income

A novembre gli asset rischiosi hanno sovraperformato nelle economie sviluppate: le azioni hanno tratto vantaggio dalle speranze dell'attenuarsi del rischio politico ed economico, mentre gli spread creditizi sono rimasti orientati in modo relativamente positivo in questo contesto, favorendo una modesta sovraperformance. Viceversa, gli asset dei paesi emergenti sono stati penalizzati da svariati eventi politici, senza per questo alterare il clima generale di propensione al rischio. Di conseguenza, i rendimenti degli asset rifugio hanno continuato a guadagnare moderatamente terreno, facendo segnare una sottoperformance a fine mese.

Recentemente, gli investitori hanno dovuto fare i conti con segnali contrastanti. Con il diminuire dei rischi legati alla Brexit e un potenziale accordo commerciale temporaneo, la stabilizzazione di alcuni indicatori economici anticipatori e il potenziale aumento della spesa pubblica in Europa lasciano sperare in un classico miglioramento di metà ciclo. Tuttavia, la crescita resta fragile e inferiore al potenziale, e l'economia risulta esposta a possibili shock negativi. Per il momento, l'impulso fiscale è relativamente limitato e associato a un basso livello d'inflazione, il che dovrebbe prevenire un brusco incremento dei rendimenti. Inoltre, i rischi politici possono riemergere rapidamente.

Con le valutazioni relativamente elevate, abbiamo monetizzato parte dei guadagni sugli spread che hanno evidenziato un buon andamento, riducendo la duration e l'allocazione negli investimenti crossover. Ciò ha contribuito a mitigare in parte la sottoperformance della nostra esposizione residua ai paesi periferici, ridotta il mese scorso quando abbiamo effettuato prese di profitto sulla Grecia. La nostra esposizione ai Treasury è risultata penalizzante, ma è coerente con la nostra scelta di mantenere titoli di qualità in portafoglio. Il portafoglio tradizionale ha registrato una performance del -0,32% (al lordo delle commissioni)

La curva statunitense, gli asset swap USA e lo spread dell'Austria rispetto alla Germania hanno contribuito positivamente alla performance, mentre la nostra esposizione alla Spagna rispetto alla Francia ha risentito del calo conseguente ai risultati elettorali. Il portafoglio non tradizionale ha registrato una performance del -0,03% (al lordo delle commissioni)

Le nostre esposizioni a SEK e NOK rispetto all'euro hanno contribuito positivamente. Abbiamo monetizzato i profitti su alcuni titoli dei mercati emergenti, ma nel complesso manteniamo un modesto posizionamento corto sull'USD rispetto a diverse valute high yield emergenti. L'esposizione valutaria ha generato un rendimento del +0,02% (al lordo delle commissioni)

La Classe B USD di RAM (Lux) Tactical Funds – Global Bond Total Return Fund ha chiuso il mese con un risultato del -0,37% al netto delle commissioni. La duration si attesta a 3,8 anni e la qualità media del credito è pari ad A+.

*Fonte: RAM Active Investments