Commenti

6 Dicembre 2019

Emmanuel Hauptmann

RAM Active Investments RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short Emerging Markets Equities funds Maxime Botti Partner & Senior Systematic Equity Fund Manager

Il RAM (Lux) Systematic Funds - Long/Short Emerging Markets Equities Fund ha ceduto l'1,20%* (classe I USD al netto delle commissioni) a novembre. I mercati si sono trovati nuovamente in balia del sentiment relativo all'ultimo accordo commerciale sino-statunitense. Gli investitori rimangono assetati di indicazioni riguardo ai progressi sul perfezionamento di un cosiddetto "accordo commerciale di fase uno". L'attuale narrazione suggerisce un quadro complessivamente favorevole per i mercati azionari globali, in quanto la decisione della Fed di effettuare tre tagli dei tassi d'interesse ha contribuito a evitare una recessione incipiente. Il clima di fiducia ha evidenziato un miglioramento significativo, nonostante i dati economici sottostanti rimangano preoccupanti. L'ottimismo del mercato è illustrato dal livello dell'Indice VIX (un indicatore della volatilità dei titoli azionari), sceso sui minimi degli ultimi sette mesi. I dati economici pubblicati nel corso del mese indicano che le economie di Stati Uniti e Cina hanno cominciato a risentire degli effetti negativi della guerra commerciale in atto da due anni, con la crescita economica cinese scesa sui minimi degli ultimi 30 anni. Ancor più preoccupante è il fatto che le insolvenze in Cina hanno già raggiunto il livello totale dello scorso anno (USD 17,1 mld) e sembrano destinate a battere tale record, fornendo un ottimo esempio delle tensioni creditizie e delle difficoltà aziendali in corso nel paese. Questa mole di debito senza precedenti contribuisce in parte a spiegare il nostro posizionamento sul versante short. In termini di strategie, Momentum si è riconfermata fanalino di coda, mentre Machine Learning ha segnato il passo, Value ha registrato un andamento generalmente in linea con il mercato e Defensive ha sovraperformato. In generale, la performance negativa è riconducibile a queste componenti long. Sul fronte short, abbiamo beneficiato della generazione di alfa da parte delle strategie Short Quality e Value. La prima individua nell'universo titoli con una scarsa qualità degli utili, specialmente in America Latina e nella regione MENA (Medio Oriente e Nord Africa). Quest'ultima ha dato un importante contributo alla generazione di alfa grazie ai titoli asiatici, poiché la strategia è riuscita a cogliere in modo efficiente le società altamente indebitate con quotazioni superiori a quelle dei loro omologhi. A livello geografico, le perdite sono rimaste circoscritte alle posizioni long in Cina e Corea del Sud e alle posizioni short in Australia e Taiwan.

*Fonte: RAM Active Investments