Commenti

6 Dicembre 2019

Emmanuel Hauptmann

RAM Active Investments  RAM (Lux) Systematic Funds - European Equities Maxime Botti Partner & Senior Systematic Equity Fund Manager

Il RAM (Lux) Systematic Funds – European Equities Fund ha conseguito un rendimento del 3,47%* (classe Ip EUR al netto delle commissioni), sovraperformando l'indice MSCI Europe TRN di 77 pb. La percezione di un'attenuazione delle più ampie frizioni geopolitiche ha dato impulso alle azioni nel periodo in esame; i listini europei sono saliti a livelli che non si osservavano dal 2015, poiché si sono accese le speranze che un imminente accordo di fase uno tra Stati Uniti e Cina avrebbe posto fine a una guerra commerciale in atto da due anni. Il clima di fiducia ha evidenziato un miglioramento significativo, nonostante i dati economici sottostanti rimangano preoccupanti. L'ottimismo del mercato è illustrato dal livello dell'Indice VIX (un indicatore della volatilità dei titoli azionari), sceso sui minimi degli ultimi sette mesi. Nel frattempo il settore manifatturiero tedesco orientato alle esportazioni ha continuato a perdere terreno per il secondo mese consecutivo, seppur a un ritmo più lento, a fronte di un indice PMI pari a 44,1 (il livello più elevato degli ultimi cinque mesi). Oltre Manica, l'economia britannica ha evidenziato un'espansione dello 0,3% lo scorso trimestre, dopo una contrazione nel secondo, con un rallentamento della crescita annua ad appena l'1%. Questi dati economici (in gran parte) negativi sono stati messi in ombra dall'esito positivo dei negoziati commerciali. Nonostante la persistente volatilità dei fattori a novembre – con la continua vendita di Momentum a favore di Value – questo trend non ha intaccato la nostra performance positiva. In effetti, dal punto di vista delle strategie, Momentum ha messo a segno un ottimo risultato, al pari delle nostre strategie Value e Machine Learning; l'unica a sottoperformare il mercato più ampio è stata Defensive (soprattutto a causa dell'evidente clima di propensione al rischio). Contributi positivi sono giunti da tutti i segmenti di capitalizzazione di mercato, in un mese molto favorevole per la generazione di alfa. A livello geografico, le posizioni nel Regno Unito (Value), in Italia (Value) e in Germania (ML) hanno dato tutte un apporto consistente in termini di alfa. Nel Regno Unito, la continua rotazione dai settori difensivi a quelli ciclici è proseguita incessante, a tutto beneficio delle nostre componenti. In quest'ambito, le posizioni nell'informatica, nell'industria e nei beni voluttuari hanno fornito ottimi contributi alla performance.

*Fonte: RAM Active Investments